Le Macchine - Idraulica

SEGA IDRAULICA


Cod. Atlantico f. 1078 a-r

Dimensioni: CM. 201 X 129 X 203

Descrizione: L’acqua come forza motrice è uno dei punti fermi della tecnologia prima, durante e dopo l’età di leonardo, fino a tempi da noi non troppo distanti.

VITE D'ARCHIMEDE


Cod. Atlantico f. 26 v.

Dimensioni: CM. 60 x 75 x 15

Descrizione: Già il nome fa intendere la paternità di questo modello. E’ possibile trovare disegni e progetti sui vari codici di Leonardo, che applicando le sue geniali intuizioni fa in modo che il movimento della vite sia completamente automatico, in modo da fornire acqua corrente.

PALOMBARO


Cod. Arundel f. 24 v.

Dimensioni: CM. 60 X 60 X 15

Descrizione: Se mai fosse ancora in dubbio la genialità di Leonardo, lo studio del palombaro dimostra quanto Leonardo fosse avanti; munisce la maschera di due tubi con membrana in modo che uno serva per inspirare, l’altro per espirare. Un solo tubo non sarebbe sufficiente i quanto si riempirebbe di anidride carbonica e soffocherebbe il sub.

MODO DI CAMMINARE SULL'ACQUA


Cod. Atlantico f. 26 r.

Dimensioni: CM. 60 X 60 X 160

Descrizione: Il desiderio di dominare tutti gli elementi che circondano l’uomo, fanno in modo che Leonardo studi dei mezzi che permettano all’uomo di spostarsi facilmente sulla superficie dell’acqua.

IMBARCAZIONE A DOPPIO SCAFO


Manoscritto B, f. 11 r.

Dimensioni: CM. 60 X 60 X 122

Descrizione: Se per l’offesa Leonardo disegna dei bulbi rinforzati per sfondare le carene delle navi nemiche, allo stesso tempo si cautela progettando navi con doppio scafo, in modo che se queste fossero attaccate e speronate, avevano delle camere stagne che avrebbero permesso alla nave di rimanere a galla.

BARCA A PALE


Manoscritto B, f. 83 r.

Dimensioni: CM. 97 X 163 X 165

Descrizione: Per velocizzare la navigazione dei battelli predomina l’uso di pale, talvolta anche molto grandi, azionate dalla forza muscolare e non ancora dal vapore come sarebbe accaduto al tempo della rivoluzione industriale.

PONTE MOBILE


Cod. Atlantico f. 855 r

Dimensioni: CM. 60 X 60 X 108

Descrizione: Sono molteplici gli esempi di ponte mobile a rapido impiego che leonardo disegna nel corso della sua carriera di ingegnere militare.

DRAGA


Manoscritto E f. 75 v.

Dimensioni: CM. 60 X 60 X 122

Descrizione: Sfruttando la forza dell’uomo, ma anche quella dell’acqua, le pale di questo modello scavano il fondo del canale e permettono di ripulirlo. La draga aveva dietro di se una specie di chiatta per scaricare il fango e gli scarti raccolti.

SALVAGENTE


Manoscritto B, f. 87 v.

Dimensioni: CM. 60 X 60 X 154

Descrizione: Leonardo nei suoi disegni illustra una mano con delle stecche come prolungamento delle dita ed una membrana come ausilio al nuoto ed un salvagente descritto come "otricello pieno d'aria"